Benvenuto
mandarancio-labottegazefiro

  • mandarancio-labottegazefiro

Mandaranci – 1 Kg

PRODUZIONE : ITALIA – LAZIO – LT – AZ. AGRICOLA 

 

Il termine mandarancio si riferisce a un gruppo di agrumi, gli ibridi tra il mandarino e l’arancio. I mandaranci vengono per la maggior parte considerati semplici “varietà” e solo alcuni di essi hanno acquisito tutte le caratteristiche necessarie per essere inquadrati come specie vere e proprie. Il mandarancio, come tutti gli altri agrumi, è originario dell’Asia.

Categorie: , Tag:
  • Descrizione
  • RICETTA  

Mandaranci

Il termine mandarancio si riferisce a un gruppo di agrumi, gli ibridi tra il mandarino e l’arancio. I mandaranci vengono per la maggior parte considerati semplici “varietà” e solo alcuni di essi hanno acquisito tutte le caratteristiche necessarie per essere inquadrati come Specie vere e proprie. Il mandarancio, come tutti gli altri agrumi, è originario dell’Asia.

Le piante dei mandaranci sono dei tipici citrus, alcuni più simili agli aranci, altri più vicini ai mandarini, ma le differenze non sono molto significative, in quanto tutte le varietà hanno ovviamente cercato di far emergere e poi conservare le stesse caratteristiche. Si sono ottenute innanzi tutto piante più robuste e resistenti al freddo. Si è conservata la buccia sottile e morbida del mandarino che può essere tolta con più facilità. Anche la divisione in spicchi è facile come nei mandarini e questa è risultata una delle carte vincenti di tutti i mandaranci. L’ascendenza dell’arancio ha conferito loro un gusto deciso e un perfetto equilibrio tra l’agro e il dolce. Le caratteristiche che invece si sono perse con l’ibridazione sono soprattutto due: diversamente dai progenitori, i mandaranci non possono rimanere a lungo maturi sul ramo e non continuano la maturazione una volta colti, per cui i tempi di raccolta devono essere ben sincronizzati; l’ibridazione ha determinato un’imprevista perdita di potere calorico, tuttavia ciò si è dimostrato utile per inserire questi frutti nelle varie diete.

In America il mandarancio più richiesto è il tangerino, ma viene considerato un mandarino, per cui le statistiche possono non essere chiare per un europeo. Non è infatti ben distinta la differenza tra i due agrumi.

In Italia, il mandarancio che ha conquistato i mercati negli ultimi decenni, è stata senz’altro la clementina che ormai la maggior parte degli esperti annovera come specie. Le sue caratteristiche sono risultate infatti tanto stabili nel tempo che non si può reputarla solo una varietà. Attualmente viene prodotta in quantitativi considerevoli, essendo l’agrume più richiesto sul mercato dopo l’arancia.

È interessante, infine, il Tangor, che sembra sia un ibrido che si potrebbe definire di seconda generazione, cioè un incrocio tra l’arancio e l’ibrido mandarino per arancio.

Molti altri mandaranci si trovano sul mercato, ma si tratta di varietà non stabili. Alcuni botanici fanno rientrare tra i mandaranci pure ibridi ottenuti con le fortunelle, ma non è prassi comune.

 

ATTENZIONE: Le informazioni contenute su lafattoriasociale.com sono unicamente a scopo informativo. Per qualsiasi informazione, telefonicamente al numero verde 800 592 766 o via email dalla pagina dei contatti.

 

 

 

  MARMELLATA DI MANDARANCI   La marmellata di mandaranci è una conserva invernale, perfetta come ripieno per biscotti e crostate. Preparata sia con la polpa che con la buccia, lascia un piacevole retrogusto di aromi essenziali.   Vi rimandiamo alla pagina del sito specializzato in ricette ‘’Giallo Zafferano’’ http://blog.giallozafferano.it/oltremarche/marmellata-di-mandaranci-ricetta/

La Fattoria Sociale

Vi Aspettiamo 
Chiama +393515158553

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi