Benvenuto
melone-giallo-labottegazefiro

  • melone-giallo-labottegazefiro

Melone Giallo – 1 Kg

PRODUZIONE : ITALIA – LAZIO – LT – AZ. AGRICOLA 

 

Il melone giallo è una varietà di melone leggermente diversa dal classico, di colore appunto giallo, con buccia biancastra e più liscia rispetto alla versione classica.

Il melone è una pianta rampicante della famiglia delle Cucurbitaceae.

Categorie: , Tag: , ,
  • Descrizione
  • RICETTA  

Melone Giallo

Il melone giallo è una varietà di melone leggermente diversa dal classico, di colore appunto giallo, con buccia biancastra e più liscia rispetto alla versione classica.

Il melone è una pianta rampicante della famiglia delle Cucurbitaceae.

Il termine melone indica sia il frutto che la pianta stessa, a seconda dei contesti in cui viene utilizzato.

È largamente coltivata per i suoi frutti commestibili, dolci e profumati.

L’origine del melone è tuttora discussa ed incerta: se molti autori sono convinti che questo frutto sia oriundo dell’Asia, altrettanti considerano l’Africa come il suo vero Paese d’origine.

Il melone è una pianta piuttosto esigente in termini di clima, terreno ed umidità: i meloni di alta qualità commerciale possono essere coltivati, infatti, solamente nei paesi a clima caldo, in terreni profondi ed accuratamente drenati, con un basso grado di umidità. Proprio per le esigenze climatiche particolarmente elevate, i meloni sono coltivati soprattutto nelle serre.

Il melone invernale, come preannuncia il termine medesimo, è tipico dei mesi freddi, in contrasto con le esigenze climatiche dei meloni estivi. I meloni invernali, del genere inodorus, presentano un pericarpo liscio e giallo, mentre la polpa è bianca e carnosa. Ciò che li differenzia dai tipici frutti estivi, oltre al colore, è il sapore: quelli invernali si presentano più delicati e meno dolci, ma la conservazione è decisamente più lunga rispetto a quelli estivi.

Tra le varietà invernali più conosciute non può mancare il gigante di Napoli, caratterizzato da buccia sottile e verdognola, e polpa bianca particolarmente dolce.

Si distingue pure il melone Morettino, dalla buccia verde scuro e polpa biancastra.

Il melone di Malta presenta invece una polpa verde particolarissima.

Ad ogni modo, gli amanti del melone estivo possono in qualche modo conservare il suo carico di sapore per i mesi invernali preparando a casa propria la marmellata di meloni.

I meloni estivi vanno conservati in frigo, ad una temperatura non inferiore a 5°C: infatti, quando si scende al di sotto di questa soglia, il frutto ne risente, formando macchie rosse nella polpa, responsabili dell’ammollimento dello stesso.

Quando il melone non è maturo, è preferibile conservarlo a temperatura ambiente, al fine di accelerare i processi di maturazione.

La qualità del melone si riconosce sia al tatto, che dal profumo: al tatto, il melone non deve risultare molle, poiché potrebbe essere acidulo e sgradevole, mentre il profumo, forte ed intenso, viene emanato dalla buccia ed è segnale di maturità del frutto.

Il melone rientra tra i frutti più dolci e nel contempo dissetanti in assoluto: talvolta, la componente zuccherina supera il 13%.

La quantità di acqua in esso contenuta supera spesso il 90%; nella composizione del melone si ricorda anche una minima quantità di fibre, proteine e grassi.

Il melone è ricchissimo di vitamine e di sali minerali: tra le vitamine si ricorda soprattutto la A, C, PP e tracce di vitamina B1 e B2.

Il melone è fonte di potassio, calcolato intorno ai 333 mg per 100 grammi di prodotto; cospicua anche la quantità di fosforo, calcio e sodio.

Si ritiene, inoltre, che il melone giochi un ruolo importante nel potenziamento della capacità visiva, oltre a rappresentare un importante ausilio nel rinforzamento dei denti e delle ossa.

In medicina popolare, il melone è ritenuto un ottimo depurativo, diuretico e rinfrescante; inoltre, sotto forma di impacchi, si rivela particolarmente indicato per trattare bruciature e scottature.

 

ATTENZIONE: Le informazioni contenute su lafattoriasociale.com sono unicamente a scopo informativo. Per qualsiasi informazione, telefonicamente al numero verde 800 592 766 o via email dalla pagina dei contatti.

 

 

 MELONE GIALLO ALLA MENTA

  Per gustare al meglio il melone giallo e servirlo come antipasto o stuzzichino ho copiato  questa ricetta semplicissima che ne valorizza la freschezza ed il sapore. L’ho assaggiato a cena da alcuni nostri amici che l’avevano a loro volta importata in seguito ad una loro vacanza in un paese esotico di cui non ricordo già più il nome. Ero con marito e figlio e il melone giallo associato alla menta fresca ci ha conquistati immediatamente ottenendo all’unanimità il nostro gradimento, quindi abbiamo adottata immediatamente questa ricetta ed ora è diventata una “ricetta della casa” per noi. Vi rimandiamo alla pagina del sito specializzato in ricette ‘’Giallo Zafferano’’ http://blog.giallozafferano.it/ricettecampagna/melone-giallo-alla-menta/      

La Fattoria Sociale

Vi Aspettiamo 
Chiama +393515158553

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi